Articoli

La Lazio spreca molto nel primo tempo e non riesce a concretizzare le molte occasioni avute subendo due mete sugli unici due attacchi aquilani, chiudendo così in svantaggio la prima frazione di gioco per 12-7. Nel secondo tempo la Lazio paga la doppia inferiorità numerica con  due cartellini gialli inflitti agli avanti biancocelesti, che consente all' Aquila di salire in cattedra e chiudere la partita segnando altre due mete. L'Aquila dimostra con questa vittoria  di essere ancora viva; per la Lazio una brutta sconfitta seppure senza particolari ripercussioni nella classifica del campionato, ma che dimostra ,ancora una volta ,quanto sia importante la tenuta mentale durante tutto il match. "Nella partita di oggi L'Aquila ha dimostrato di essere più forte in tutte le situazioni, in particolar modo in mischia, in touche e sui punti d'incontro" parole del coach biancoceleste Carlo Pratichetti "Hanno dimostrato di avere un obiettivo e hanno fatto di tutto per raggiungerlo. Noi se non mettiamo in campo sempre il massimo possiamo perdere con chiunque; ; la responsabilità della sconfitta di oggi è di tutti noi, abbiamo giocato molto al di sotto delle nostre possibilità".

LA CRONACA DEL MATCH: Lazio che parte subito  prepotentemente in attacco, al 5' il XV di Pratichetti non riesce a concretizzare un prolungato attacco nei 22 neroverdi per un passaggio in avanti. Gli aquilani recuperano palla e  spinti dal pubblico del Fattori reagiscono trovando la prima meta dell'incontro al 7' con il pilone Tamba su un'apertura sul lato sinistro del campo. Il vantaggio iniziale aquilano dura però pochi minuti, la Lazio torna infatti subito in parità grazie alla meta da rolling maul  realizzata dall' ex dell'incontro Davide Di Roberto. Calandro trasforma e al 13' il punteggio è 7-7. Al 16' però è ancora il pilone rumeno Petru Tamba a trovare la seconda marcatura della partita  neroverde, dopo una ripartenza assistita sul lato chiuso del campo. Alberto Bonifazi questa volta non centra i pali, il tabellino alla fine del primo quarto vede gli aquilani in vantaggio per 12-7. La Lazio nella parte centrale di primo tempo domina nel gioco e nel possesso, ma non riesce a concretizzare le molte occasioni avute nei pressi della linea di meta avversaria. Il primo tempo si conclude così 12-7 in favore dei padroni di casa.
Al rientro in campo L'Aquila sfiora la meta al 42' con Michele Boccardo che perde il possesso dell'ovale in extremis sul recupero della difesa biancoceleste. Il XV di Ludovic Mercier continua ad attaccare, al 44' il neo entrato Giovanni Amendola finisce sulla panca puniti per un fallo in mischia, lasciando così la Lazio in 14. I padroni di casa approfittano dello svantaggio e vanno in meta con il capitano Giovanni Marchetto al 47' sugli sviluppi di una touche in attacco. Alberto Bonifazi sbaglia la trasformazione, ma L'Aquila è sopra break a più dieci sui biancocelesti. I neroverdi si dimostrano più brillanti e ordinati nel gioco  trovando la meritata quarta meta che vale il bonus al 65', con una segnatura tecnica concessa dall'arbitro Schipani all'arrembante mischia abruzzese. Al 73' Bonifazi allunga ancora il punteggio, portando con la trasformazione di un calcio di punizione L'Aquila a distanza di sicurezza. Il triplice fischio dell'arbitro Schipani sancisce la fine del match, chiuso sul 27-7 per i padroni di casa. 

Prossimo appuntamento per i biancocelesti sabato prossimo all'Acqua Acetosa nell'ultimo turno di campionato contro il Rugby Viadana 1970. Servirà ben altro per concludere in maniera brillante un campionato senz'altro positivo per il XV biancoceleste.

 

L'Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – Sabato 30 aprile 2016

Eccellenza, XVII giornata

 

L'AQUILA RUGBY CLUB – IMA LAZIO RUGBY 27-7 (12-7)

Marcatori: p.t. 7' m. Tamba tr. Bonifazi (7-0); 13' m. Di Roberto tr. Calandro (7-7); 16' m. Tamba (12-7); s.t. 47' m. Marchetto (17-7); 66' m. tecnica tr. Bonifazi (24-7); 74' cp Bonifazi (27-7).

L'AQUILA RUGBY CLUB: Biffi (53' Cialente); Mattoccia, Cortés, Angelini (71' Perju), Panetti M.; Bonifazi, Carnicelli (60' Speranza); Boccardo (75' Cecchetti), Vaschi, Casolari; D'Onofrio (30' Gentile), Flammini; Badalicescu (52' Montivero), Marchetto (77' Sebastiani), Tamba (46' Breglia).

All.: Mercier.

IMA LAZIO RUGBY: Kotze; Rigo (56' Giangrande), Panetti A., Giacometti, Kemoklidze; Calandro, Bonavolontà; Ymaz, Filippucci, Brancoli (55' Nitoglia); Damiani (55' Delorenzi), Harmatiuk (32' Pierini); Vannozzi (32' Bolzoni), Lupetti (55' Cugini), Di Roberto (44' Amendola).

All.: Pratichetti.

Arb.: Schipani (Benevento)

Cartellini: 45' giallo Amendola (Lazio); 65' giallo Delorenzi (Lazio).

Note: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Spettatori 500 ca.

Calciatori: Bonifazi (L'Aquila) 3/5; Calandro (Lazio) 1/1.

Punti conquistati in classifica: L'Aquila Rugby Club 5; Ima Lazio Rugby 0.

Man of the match: Giovanni Marchetto (L'Aquila)

 

SABATO 13 APRILE

TOP12 - Ore 16 
S.S. Lazio Rugby 1927 v Fiamme Oro Rugby

34-31

 

DOMENICA 14 APRILE

Serie C1 
S.S. Lazio Rugby 1927 v Latina Rugby

34-15

 

 

ALLENAMENTI MINIRUGBY (4-12 anni)

Martedì e Giovedì 17:00 - 18:30

Sabato 14:30 - 16:00