Articoli

Roma- Sconfitta nel derby ovale della capitale per la Lazio che si arrende alle Fiamme Oro per 25-0 in un match combattuto nella prima frazione, ma che ha visto venir fuori i padroni di casa nella ripresa, che hanno marcato quattro mete conquistando il bonus offensivo. (photo credit Paolo Cerino)

Ancora tante, troppe le disattenzioni che costano caro alla Lazio, pienamente in partita e molto gagliarda per tutto l'incontro, ma mai capace veramente di fare male al XV di Gianluca Guidi
Partita che complice la contemporanea vittoria del Valsugana, relega i biancocelesti alla penultima posizione in classifica, in piena zona rossa della graduatoria.

Partita molto equilibrata a Ponte Galeria nella prima frazione, con un primo tempo in cui i padroni di casa guidati da coach Guidi riuscivano ad aprire le danze nel derby prima col piede di James Ambrosini all'8' e successivamente al 10' con la meta del seconda linea Ugo D'Onofrio, bravo a sfruttare una disattenzione della linea laziale su una mancata presa al volo. Buono poi l'approccio agonistico mostrato in campo dai biancocelesti nel resto della prima frazione, ma ancora una volta la poca concretezza del XV romano nella metà campo cremisi non permetteva di accorciare le distanze nel punteggio.

Nel secondo tempo le Fiamme Oro chiudevano la partita con due mete in rapida successione nel primo quarto di gara portando a casa meritatamente il match. La meta conclusiva sull’out di sinistra del mediano Simone Marinaro consegnava ai cremisi il bonus offensivo, inchiodando il match sul 25-0 finale.
Vani i tanti tentativi biancocelesti di riaprire un match, segnato ancora una volta, da errori di handling e disattenzioni varie che hanno minato ogni tentativo di rimonta laziale, nonostante la grande voglia di giocare e combattere messa in campo dagli uomini guidati da Daniele Montella.

Il prossimo appuntamento per la Lazio è già uno di quelli da non sbagliare assolutamente : il 5 gennaio all'Acqua Acetosa arriva il Valsugana Padova, che con la vittoria odierna contro S.Donà ha relegato i biancocelesti in piena zona retrocessione. Tutti i tifosi laziali auspicano un inizio d’anno più prodigo di vittorie e di soddisfazioni sportive.

 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 12 dicembre 2018
TOP12 X giornata
Fiamme Oro Rugby v S.S. Lazio Rugby 1927 25-0 (8-0)
Marcatori: p.t. 8’ cp Ambrosini (3-0); 10’ m. U. D’Onofrio (8-0) s.t. 48’ m. Bacchetti (13-0); 56’ m. Moriconi tr. Buscema (20-0); 77’ m. Marinaro (25-0)
Fiamme Oro Rugby: Buscema; D’Onofrio G., Quartaroli (74’ Parisotto), Forcucci (65’ Gabbianelli), Bacchetti; Ambrosini, Marinaro; De Marchi (65’ Caffini), Cristiano (67’ Favaro), Bianchi; McCarthy, D’Onofrio U. (48’ Fragnito); Nocera (60’ Vannozzi), Kudin (48’ Moriconi), Zago (60’ Iovenitti)
all. Guidi
S.S. Lazio Rugby 1927: Bonifazi (41’ Bonavolontà F); Di Giulio, Coronel, Lo Sasso (cap), Guardiano (65’ Marsella); Ceballos, Albanese (41’ Bonavolontà D.); Bruno Ocampo, Ercolani; Blessano (41’ Filippucci), Duca; Forgini, Baruffaldi, Cafaro.
All. Montella
arb.Schipani (Benevento)
AA1 Nobile, AA2 Masini
Quarto Uomo: Bonacci
Cartellini: 60’ giallo Filippucci (Lazio) e D’Onofrio G. (FFOO); 80’ rosso Ceballos (Lazio)
Calciatori: Ambrosini (FFOO) 1/2; Buscema (FFOO) 1/3
Note: Giornata piovosa, temperatura 12°, spettatori 550 ca.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5; S.S. Lazio Rugby 1927 0
Man of the Match: Andrea De Marchi (FFOO)

 

ALLENAMENTI MINIRUGBY (4-12 anni)

Martedì e Giovedì 17:00 - 18:30

Sabato 14:30 - 16:00