18 Apr 2016, 18:44
Il week-end del 16 e 17 aprile tutte le categorie del minirugby e l'under 14 della Lazio Rugby hanno partecipato al tanto atteso torneo: 28° edizione Amatori Parma. 
Eccitazione ed agitazione regnavano sovrani sabato mattina, tale atmosfera era legata all'idea di viaggiare tutti insieme fino a Parma e stare in hotel per una notte, per poi affrontare l'indomani il grande evento. 
Arrivati a destinazione, tutta la ciurma ha avuto il piacere di assistere alla partita tra le Zebre e Ulster. Ottima occasione per scaldare l'animo degli aquilotti che il giorno dopo avrebbero dimostrato quanto appreso in questa stagione sportiva. 
L'esperienza a Parma si è distinta, rispetto a quelle abituali, per la richiesta di un lungo viaggio, la permanenza in hotel per una notte ed il confronto con squadre di altissimo livello e mai affrontate dagli aquilotti. 
Domenica mattina un forte batticuore rimbombava per i corridoi dell'hotel. 
Era quella mattina. Era finalmente quella mattina. 
Arrivati al campo, i biancocelesti erano pronti per giocare. Capitati in un girone con squadre notevoli, i piccoli atleti hanno affrontato 5 partite: con il Rugby Parma, con il Cernusco, con il Varese, con il Cus Genova e con il Lecco. Ottenendo risultati da capogiro: quattro vittorie ed un pareggio! I più piccoli della Lazio Rugby hanno confermato di aver appreso brillantemente gli obiettivi tecnici proposti per questa stagione sportiva. 
Quella di domenica è stata una vittoria sentita per tutti: per gli aquilotti che si sono divertiti tanto, per i tecnici che hanno ottenuto grandi risultati dalle squadre e per gli organizzatori del torneo che hanno coordinato egregiamente questo grande evento.
Sul pullman, per il viaggio di ritorno, stanchezza e soddisfazione erano dipinte sulle piccole facce dell'under 6. 
Un ringraziamento speciale va ai genitori che hanno realizzato questo sogno credendo nel nostro progetto. 
Per l'Amatori Parma, un sincero ringraziamento per l'organizzazione, la cordialità e lo spirito del rugby trasmesso a tutti i giovani rugbisti, allenatori e genitori. 
 
In definitiva, Parma è stata un'esperienza dal volto più che positivo: una grande dimostrazione di coraggio da parte degli atleti e un'occasione splendida per avvicinare maggiormente tutti i bambini, lo staff e i genitori.
 
Voliamo sempre più in alto!