25 Mag 2016, 20:56

Venerdì mattina, alle 11.00, il pullman della Lazio rugby parte dal CPO Giulio Onesti in direzione Treviso. Così inizia, per Alessandro Bagnetti, Riccardo Bruschi, Filippo Callarà, Matteo Ciravegna, Edoardo Detti, Riccardo Giannicola, Alessandro Massafra, Jacopo Righetti, Patrizio Spinelli e Ludovico Valentinotti, i 10 bimbi dell'U8, l'avventura del Trofeo Topolino. Dopo un lunghissimo viaggio, e qualche pausa pipì imprevista ma obbligata, arriviamo al nostro albergo a Jesolo. La serata passa tranquilla tra una passeggiata e la cena tutti insieme. Dopodiché tutti a nanna che la sveglia del sabato è presto. Anzi, prestissimo. Nonostante l'orario, l'ansia e l'eccitazione si fanno sentire subito, tanto che i bimbi sono già pronti prima della sveglia del sabato mattina. Dopo la veloce colazione si parte verso Treviso. Alle 8.30 arriviamo in una Ghirada stracolma di bambini e colori. Uno spettacolo meraviglioso. Dopo un veloce riscaldamento ed una trepidante attesa inizia anche il nostro Trofeo Topolino. La prima partita con i ragazzi del Modena vede gli aquilotti più svegli e precisi, che vincono e convincono. La seconda partita con il Sondrio è più tirata ed equilibrata, ma i piccoli laziali riescono ad imporsi per 3-1. Dopo un'ora di attesa arriva la partita decisiva del Girone, quella con i padroni di casa della Benetton "B". La partita è bellissima ed avvincente, con entrambe le compagini che meriterebbero la vittoria. Alla fine, però, sono i romani a spuntarla; tirano fuori tutta la voglia che hanno in corpo e si mostrano finalmente squadra, aiutandosi l'un l'altro senza mollare mai! La partita finisce 2-1, ma facciamo moltissimi complimenti ai ragazzi della Benetton che si sono mostrati degli ottimi avversari. Una partita che probabilmente nessuno di noi dimenticherà mai.

Dopo pranzo il girone vede i biancocelesti impegnati con il Livorno, l'Aquila e il Prato. Gli aquilotti sono stanchi e provati dalla mattinata e non riescono a riprendersi. Dopo una pesante sconfitta con il Livorno; giocano alla pari con l'Aquila, ma sono gli abruzzesi a spuntarla per 2-1. L'ultima partita di giornata vede i nostri piccoli ragazzi, davvero esausti, affrontare i toscani del Prato, più freschi e compatti e che dominano la partita. Si rannuvola il cielo e si torna in albergo. Dopo la cena i bimbi si preparano le borse e via veloci sotto le coperte. Nemmeno il tempo di controllare le stanze che già si sente russare. La prima giornata, splendida ma faticosa, è finita. Alle 6.00 della domenica mattina suona la sveglia, i giovani laziali si vestono e corrono a fare un'abbondante colazione per fare scorta di energie. Alle 7.00 il pullman lascia l'albero per tornare alla Ghirada; oggi gli aquilotti dovranno affrontare l'Etruria rugby Piombino, il Valpolicella e il Riviera rugby. Le prima partita è con i toscani, decisamente più fisici. Dopo una bella prestazione da parte di entrambe le squadra, il match si conclude con un giusto pareggio. La seconda sfida è con i ragazzi del Valpolicella che chiedono ai nostri ragazzi una bella prova di resistenza e difesa collettiva. Anche qui un bel pareggio. Il nostro Topolino si conclude con una bella vittoria contro i ragazzi del Riviera, nella quale i biancocelesi mettono in mostra tutte le loro migliori qualità e riescono a sfruttare i loro punti di forza per imporsi 1-0. Il torneo finisce qui, ma solo formalmente. Perché il campo da gioco viene "invaso" dai genitori e degli allenatori che, insieme ai bambini, improvvisano un ultimo atto del Topolino. Un touchè misto che mette in luce quelli che sono i veri valori del nostro sport e della nostra "famiglia" u8: quelli dell'amicizia, della voglia di divertirci e di stare insieme in allegria, indipendentemente dai risultati sportivi. E questa, permettetemi, è la più grande vittoria. L'unica che valga davvero la pena sottolineare.

La Lazio Rugby under 8 : Alessandro Bagnetti, Riccardo Bruschi, Filippo Callarà, Matteo Ciravegna, Edoardo Detti, Riccardo Giannicola, Alessandro Massafra, Jacopo Righetti, Patrizio Spinelli e Ludovico Valentinotti.

All. Edoardo Paglione , Federico Sampalmieri.

Dirigente: Gianfelice Massafra(a vita)