20 Mar 2017, 21:37
Procede il campionato del Secondo XV con un'altra vittoria, questa volta fuori casa con l'asd Arnold Spartaco.
Partita combattuta grintosamente su ogni centimetro del campo, il match è stato estremamente impegnativo per entrambe le fazioni le cui performance sono state molto apprezzabili. Lazio conquista il match 17-19 e 4 punti classifica, mancando per un soffio il bonus offensivo. 
 
Clima di tensione palpabile già dagli spogliatoi, derivato dalla coscienza del fatto che questo match sarebbe stato fondamentale per poter proseguire il campionato ed ambire alla promozione, da ciò l'atteggiamento dei biancocelesti è stato impeccabile: concentrati e silenziosi sin dal riconiscimento, pronti ad entrare in campo da uomini determinati a dare tutto per l'aquila cucita all'altezza del cuore. 
 
Il match si apre con una meta segnata dai biancocelesti ad un paio di minuti dal calcio d'inizio, con trasformazione realizzata portando il punteggio sul tabellone a 0-7. 
Da qui, il primo tempo si è riequilibrato: sebbene i biancocelesti abbiano passato 35 minuti nella metà campo avversaria, durante il primo tempo, non sono stati in grado di 
segnare altre mete o accumulare punti con calci di punizione. Nei 5 minuti passati dagli avversari nella metà campo biancoceleste, l'Arnold Spartaco è riuscito a segnare una meta  con trasformazione e ad incassare i 3 punti di un calcio di punizione. In questo frangente, gli avversari hanno saputo sfruttare in maniera più produttiva il tempo passato nei 22 del Secondo XV rispetto a quanto siano riusciti a fare questi ultimi nei 22 degli Arnold. 
Lazio nel primo tempo inappuntabile sul gioco aperto e sulla continuità garantita dai sostegni, efficace nei raggruppati penetranti da touche, mentre vulnerabile 
e fallosa in mischia ordinata. 
Il primo tempo si chiude con l'Arnold Spartaco in vantaggio 10-7. 
 
La seconda metà del match ha visto una Lazio più preparata in campo, in grado di sfruttare meglio la superiorità nel gioco aperto e di concretizzare le azioni in punti una volta
giunti nei 22 avversari. Mischia biancoceleste meno fragile e più compatta, ma comunque fallosa e spesso sofferente. 
Biancocelesti che, sfruttando il gioco aperto, sono stati in grado di riformulare il risultato sul tabellone e a portarlo a 10-19 segnando due mete su azioni costruite in maniera irreprensibile. 
Brivido di paura generato dalla meta (trasformata) segnata dall'Arnold Spartaco che ha portato il punteggio a 17-19, a meno di 15 minuti dalla fine del match: un qualsiasi calcio di punizione segnato dagli avversari avrebbe potuto decretare la possibile sconfitta per i biancocelesti e la probabile esclusione dalla promozione. 
Nonostante il clima saturo di tensione, i Biancocelesti hanno saputo difendere con energia ed aggressività il punteggio conquistato. 
 
Prestazione dei biancocelesti che si distacca insindacabilmente dalle ultime performance, poiché questa nettamente più brillante e di qualità rispetto a quelle dimostrate negli ultimi tre incontri. 
Il vero campionato inizia adesso: con i match più importanti e più complicati della stagione, questi determineranno chi accederà alla categoria superiore.
 
Avanti LAZIO!  
 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

I° XV Eccellenza Lafert San Donà v Lazio

Under 16 Torneo Aldo Milani , Rovigo

Under 14 bianca Super Challenge L'Aquila

Under 14 celeste Civitavecchia v Lazio

Under 8,10, 12 Torneo "Pino Bottacin"