05 Nov 2018, 15:22

Roma- Continua inesorabile il cammino dell’Under 14 della Lazio Rugby. E come si suol dire, chi finisce bene non può che iniziare meglio.

I ragazzi, forti della prima posizione del ranking ereditata dai compagni trionfanti la scorsa stagione sportiva, partono alla volta di Prato consapevoli del maltempo e dell’impegnativa giornata di sport alle porte.

Tutto fila liscio come l’olio, deliziosa cena gentilmente offerta dal Gispi Prato, squadra organizzatrice che per la seconda volta conferma un’ospitalità unica nel suo genere. A letto presto e svegli già alle 7 del mattino con un sole inaspettatamente brillante nel cielo partiamo alla volta del campo Denti.

Qui giocano le squadre appartenenti ai gironi A e B: Lazio Rugby, Province dell’Ovest e Polisportiva L’Aquila per il girone A. Colorno, Livorno e Union Cavalieri per il girone B.

La compagine biancoceleste si conferma un gruppo solido, con un gioco rapido, tecnico e ben collaudato supera le due partite con i risultati di 21-0 e 12-5. Offload rapidi e punti di incontro ben risolti permettono alla mediana Beni-Leo (rispettivamente capitano e vice per l’occasione) di gestire senza pressione i palloni in attacco.

In contemporanea i Cavalieri Union con una partita al cardiopalma si affermano primi del girone battendo il Livorno Rugby, squadra dall’ottima attitudine.

Merenda rigenerante a base di frutta fresca e testa alla semifinale. Calcio di inizio, la partita è intensa. La Lazio nei primi dieci minuti di gara marca tre volte ingannando il suo avversario con il suo gioco rapido ed efficace. Nella seconda parte di gara, la Lazio lascia spazio all’avversario che prontamente si infila tra le maglie della difesa bianco celeste marcando due mete, il match finisce sul 21-12.

La Lazio torna in finale, stesso campo dell’anno scorso, stessa mattinata divertente, viva e piena di agonismo. Ma la consapevolezza è diversa, abbiamo imparato a gestire razionalmente le forze per completare il percorso della giornata nel migliore dei modi.

La sorte vuole uno scontro in finale con i padroni di casa, che al campo di Iolo superano il Modena in semifinale per il criterio dell’età, dato il risultato dello 0-0.

È finale, fischio di inizio. Nei primi minuti di gara regna la calma totale, le due squadre si studiano e forse stremate dalla lunga giornata non esprimono un gioco dei migliori. Fintanto che il capitano Beni coglie l’occasione per raddoppiare un passaggio sul vice Leo e infilarsi tra i difensori superando magistralmente l’estremo avversario, con uno step dei migliori. La Lazio accelera e marca in sequenza altre due mete. Congelando il risultato sul 19-7.

Si apre un nuovo anno, meglio del passato. Ad maiora.

S.S. Lazio Rugby 1927:  Alfonsi Ballesio Beni Biagiotti Corvasce Florenzani Folliero Fornasiere Francolini Fraschetti Leo Malagodi Méndez Mezzapelle Mingoli Orsini Ruffini Sarna Senise Urbani Vetere Zacchilli

Domenica 18 Novembre 

TOP 12 - VIII giornata - Ore 14:30

Valorugby Emilia S.S. Lazio Rugby 1927

 

ALLENAMENTI MINIRUGBY (4-12 anni)

Martedì e Giovedì 17:00 - 18:30

Sabato 14:30 - 16:00