08 Mag 2019, 10:57

Martedì 30 partiamo per Padova dove mercoledì 1 maggio, come ormai da tradizione, il nostro minirugby avrà l'occasione di giocare il torneo Pino Bottacin nello splendido impianto del Petrarca.
Il viaggio è un po' più lungo di quanto avevamo previsto e così andiamo subito in club House dove ci aspettano per la cena e dove i ragazzi possono sgranchirsi un po' le gambe giocando sul campo. Dopodiché ritorno in albergo e tutti, rapidamente, a nanna che la sveglia del giorno dopo suona presto e dobbiamo essere carichi.
Mercoledì mattina, dopo una ricca colazione, ci avviamo agli impianti per assistere prima alla cerimonia di inaugurazione e per cominciare il vero e proprio torneo: nel girone abbiamo una vecchia conoscenza, il Piazzola già affrontato a San Donà, e tutte altre squadre che non abbiamo mai incontrato quest'anno: Modena, Tarvisium e Parabiago. La prima gara è proprio contro i lombardi, partita interessante ma la nostra voglia di iniziare bene il torneo ci rende fin da subito più attenti e reattivi e così mettiamo in cascina la prima vittoria nel girone. Il secondo impegno è con il Modena: squadra molto ben organizzata e decisamente più fisica di noi, quello che fa la differenza è la nostra organizzazione in difesa che, esclusa una piccola disattenzione, annulla tutti gli attacchi avversari, e poi l'abilità di ripartire molto bene sulle fasi di recupero così da ottenere una vittoria convincente. Terzo appuntamento del girone è con il Tarvisium, loro passano in vantaggio ma noi siamo bravissimi a reagire subito riportandoci in parità, da lì in poi la partita è un monologo biancoazzuro in cui gli aquilotti u12 mettono in campo un gioco d'attacco davvero splendido e anche molto efficace. Infine abbiamo il Piazzola con cui riusciamo a prenderci una meritata "rivincita" dopo la sconfitta subita due settimane fa.
Con 4 vittorie siamo primi nel girone e così possiamo giocarci il quarto di finale con i padroni di casa del Petrarca 1. Una partita in salita fin dalle prime battute in cui i patavini trovano una doppia segnatura nei primi minuti sfruttando la loro enorme superiorità fisica. Ripresi dallo shock i nostri ragazzi danno tutto e lottano su ogni pallone ma purtroppo non riusciamo mai a riprendere i tutti-neri nel punteggio, così andiamo a pranzo dopo la prima sconfitta di giornata, ma sempre a testa alta per aver messo tutto in campo. Le partite pomeridiane sono, da sempre, le più pazze perché i ragazzi sono stanchi e tutto può succedere: nella semifinale con il Parco Sempione (degli ex Alfonso e Roberto) paghiamo tutta la stanchezza accumulata nella mattina e dopo una buona prima metà di gara cediamo fisicamente lasciando loro l'iniziativa e subendo troppe mete in pochi minuti. Ci aspetta, quindi, la finalina 7-8 con il Benetton: per la prima volta dall'inizio del torneo, anzi, per la prima volta in tutti i tornei, molliamo prima ancora di scendere in campo e il risultato ne è una conseguenza.
Unica nota dolente di tutta la giornata, da cui, però, siamo sicuri che i ragazzi abbiano potuto apprendere una importante lezione che vale per il rugby, per lo sport ma anche e soprattutto per la vita: si può perdere, ma non ci si deve mai arrendere.
Concludiamo il torneo con uno splendido 8 posto e con la consapevolezza di un gruppo che è cresciuto nel tempo, che ha imparato a sostenersi a vicenda e a superare insieme le difficoltà. Un gruppo che oggi ha tutto il diritto di definirsi Squadra e che siamo convinti possa continuare su questa strada per crescere sportivamente e umanamente.

Gli Aquilotti al 38 Torneo Pino Bottacin: Eleonora, Riccardo, Filippo, Arturo, Marco, Federico, Edoardo D, Tommaso, Matteo, Jacopo, Teo, Carotino (aka Vittorio), Edoardo P, Giacomo Charles, Isco (aka Lorenzo), Orsetto (aka Massimo), Filippo, Flavio e Ludovico 

 

ALLENAMENTI MINIRUGBY (4-12 anni)

Martedì e Giovedì 17:00 - 18:30

Sabato 14:30 - 16:00

Per info e iscrizioni 
Daniele +39 345 41 03 080