02 Nov 2019, 19:27

Roma- Nella terza giornata del massimo campionato di PeroniTOP12 la Lazio non riesce a battere le Fiamme Oro Rugby, che escono vittoriose dalla caserma “S. Gelsomini” per 34-22.

Una partita in cui la Lazio non è mai riuscita a concretizzare le innumerevoli occasioni avute per segnare durante tutto l’arco del match e a non tradurre in punti un predominio territoriale costante. Il solo punto di bonus portato a casa per le quattro mete segnate (il primo per i biancocelesti in questo campionato) risulta essere davvero un bottino troppo magro per quello si è visto in campo, in un match in cui la Lazio avrebbe dovuto quantomeno lottare fino alla fine, punto a punto, contro la formazione cremisi.

Fiamme Oro che invece si è dimostrata squadra cinica, capace di colpire efficacemente la Lazio praticamente in tutte le occasioni avute a disposizione.

La prima frazione vista in campo alla Gelsomini ha davvero dell'incredibile: una partita dominata dalla Lazio nel territorio e nel possesso terminava però 14-0 in favore degli ospiti, capaci di monetizzare le uniche due occasioni create grazie anche a vistosi errori di piazzamento sulle mete avversarie dei biancocelesti.
Davvero tanti gli errori in fase di realizzazione per la Lazio, che con un pacchetto assai reattivo non trova però mai la giocata giusta per perforare l’attenta difesa cremisi.

Al 14' minuto le Fiamme Oro passavano in vantaggio con la meta in volata di Simone Marinaro, capace nel gioco rotto, di bucare la difesa biancoceleste e raccogliendo un cross kick schiacciare il pallone per il vantaggio cremisi.

Tre minuti più tardi erano ancora le Fiamme Oro a volare in meta, questa volta con Giovanni D’onofrio in velocità, ancora abile a sfruttare una eclatante disattenzione difensiva dei biancocelesti.
Il numero 10 Michael Azzolini centrava ancora i pali per il 14-0 ospite alla fine del primo quarto.

Per la restante parte del tempo la Lazio provava costantemente a trovare la prima segnatura della propria partita, scontrandosi sempre però con la difesa cremisi.
Tantissimo il dispendio fisico dei biancocelesti che non ha purtroppo portato alla concretizzazione di punti pesanti.

Ad apertura del secondo tempo la Lazio trova finalmente la prima marcatura dell'incontro, andando oltre la difesa delle Fiamme Oro su un'azione personale di Francesco Cozzi.

Al neoentrato Alberto Bonifazi non riusciva la successiva trasformazione, con la Lazio che riusciva però finalmente a sbloccare il match.

Poco più tardi alla prima occasione utile le Fiamme Oro allungano il punteggio con la segnatura pesante realizzata al 51’ dal tallonatore Alain Moriconi su una rolling maul avanzante.

Al 51' la Lazio reagiva prontamente con una percussione di Nicolas Coronel che serviva al largo Riccardo Giovannini, che entrato in meta veniva placcato alto da un giocatore delle Fiamme Oro. L'arbitro Vincenzo Schipani decretava una meta tecnica per la Lazio portando così il match sul 21-12.

A questo punto le Fiamme Oro prendevano in mano il pallino della partita, allungando nello score prima con un calcio piazzato di Azzolini e in un secondo momento con la meta di Ugo D'Onofrio, spostando lo score sul 31-12.

Al 64' arrivava la terza marcatura della Lazio, che con il subentrato Isaias Quiroga portava il pallone oltre la linea, sospinto dalla mischia biancoceleste sugli sviluppi di una rimessa laterale.

A fine partita la Lazio trovava la quarta marcatura dell'incontro, che vale un meritatissimo punto di bonus per i biancocelesti, con la meta in volata realizzata dal Francesco Bossola, servito al largo ancora da un ottimo Nicolas Coronel. 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 2 novembre 2019, ore 15.00

Peroni TOP12, III giornata

Fiamme Oro Rugby v S.S. Lazio Rugby 1927 34-22(14-0)

Marcatori: p.t. 14’ m. Marinaro tr Azzolini (7-0), 18’ m. D’Onofrio G. tr Azzolini (14-0); s.t. 42’ m. Cozzi (14-5), 47’ m. Moriconi tr Azzolini (21-5), 51’ mdp Lazio (21-12), 54’ cp Azzolini (24-12), 56’ m. D’Onofrio U. tr Azzolini (31-12), 64’ m. Quiroga  (31-17), 70’ cp Azzolini (34-17), 79’ m. Bossola (34-22)

Fiamme Oro Rugby: Malo; Mba (40’+4’-48’ Iacob, 63’ Parisotto), Vaccari, Forcucci (58’ Gabbianelli), D’Onofrio G.; Azzolini (74’ Di Marco), Marinaro; Cornelli (51’ De Marchi), Chianucci, Bianchi; Stoian (49’ D’Onofrio U.), Fragnito; Di Stefano (58’ Iacob), Moriconi (55’ Taddia), Zago (cap.) (70’ Iovenitti)

all. Guidi

S.S. Lazio Rugby 1927: Giovannini (41’ Bonifazi); Marocchi (23’ De Gaspari), Coronel, Lo Sasso, McCann; Cozzi (54’ Bossola), Loro; Duca, Filippucci (cap.) (8’ Angelone), Lomidze; Milan, Cacciagrano; Garfagnoli (59’ Giusti), Ferrara (62’ Corcos), Di Roberto (54’ Quiroga)

all. Montella

arb. Schipani (Benevento)

AA1Tomò (Roma)

AA2Meo (Roma)

Quarto uomo: Cerolini (Roma)

Cartellini: 24’ giallo a Davide Fragnito (Fiamme Oro Rugby), 40’+3’ giallo a Giuseppe Di Stefano (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Azzolini (Fiamme Oro Rugby) 6/6, Bonifazi (S.S. Lazio Rugby 1927) 0/3

Note: Giornata nuvolosa e ventilata. Spettatori: 800. Il giocatore della Lazio Rugby, Cosma Garfagnoli, raggiunge le 100 presenze nel massimo campionato italiano.

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5 – S.S. Lazio 1927 1

Player of the match: Maicol Azzolini (Fiamme Oro Rugby)

 

Sabato 9 Novembre 

1° XV
"CPO" Giulio Onesti- Ore 15 - Roma
S.S. Lazio Rugby 1927 v Valorugby Emilia  7-34

U14
Rieti

Rugby Rieti v S.S. Lazio Rugby 1927 celeste
Ciampino
Ciampino Rugby v S.S. Lazio Rugby 1927 celeste

 

Domenica 10 Novembre 

U16
"Caserma S. Gelsomini" - Roma
Fiamme Oro Rugby v S.S. Lazio Rugby 1927  13-21

U18
"CPO" Giulio Onesti - Roma
S.S. Lazio Rugby 1927 v Avezzano Rugby  17-29


 
 
 
 

Il Primo XV in Italia