29 Dic 2019, 19:33

Roma – Termina 25-22 per il Colorno il match valido per la settima giornata del massimo campionato italiano di Peroni TOP12. Non riesce dunque alla Lazio il colpo esterno che avrebbe consentito ai biancocelesti di allontanarsi dalla zona bassa della classifica, dopo la prima vittoria interna della settimana scorsa maturata in casa contro il San Donà.

Primo tempo segnato dalle poche occasioni veramente pericolose create dalla Lazio nella prima mezz’ora, complice i tanti, troppi errori in rimessa laterale che hanno minato ogni azione offensiva della squadra biancoceleste.

Il Colorno approfittava delle sbavature ospiti andando in meta prima in avvio su un contrattacco con la propria linea veloce e successivamente con una ripartenza assistita del pack, portandosi avanti sul 14-0, contro una Lazio molto determinata in difesa e con la palla in mano ma incapace a finalizzare in attacco spesso per mancanza di fonti di gioco.

Negli ultimi 5 minuti della prima frazione la Lazio si riportava però abilmente sotto nel punteggio, approfittando della superiorità numerica per il cartellino giallo contro il pilone ex di turno Gustavo Alvarado, andando a segnare alla bandierina la prima segnatura pesante della propria partita su una splendida apertura al largo finalizzata dall’ala Umberto Marocchi. Ad Alberto Bonifazi non riusciva la trasformazione defilata della marcatura, con il primo tempo che si chiudeva così sul 14-5 in favore dei padroni di casa.

Nella seconda frazione di gioco la Lazio riprendeva il match con lo stesso piglio del finale di primo tempo, andando subito a marcare con Francesco Cozzi sotto i pali su un assist kick di Manfredi Albanese. Alberto Bonifazi trasformava, riportando la Lazio sotto nel punteggio di appena due punti.

Nella parte centrale del secondo tempo usciva però fuori il Colorno, che si portava ancora avanti prima con un calcio piazzato e successivamente con una meta in rolling maul concretizzata da Alessandro Da Lisca, che portavano i padroni di casa sul 22-12, siglando così l’allungo che risulterà decisivo ai fini del risultato finale.

La Lazio a meno di dieci dal termine aveva però l’occasione per riportarsi in partita ancora con il piede di Alberto Bonifazi, che centrava nuovamente i pali riportando la Lazio a distanza di break.

Sugli sviluppi delle successive azioni il Colorno grazie ad un buco offensivo trovato dal trequarti centro Faialaga Afamasaga riusciva però ad allungare ancora lo score portandosi avanti su calcio di punizione con il piede del neo entrato Michele Ceresini, per il momentaneo 25-15.

Non bastava alla Lazio la splendida meta finale realizzata da Marcello De Gaspari, che con la trasformazione di Alberto Bonifazi a tempo scaduto chiudeva il match sul 25-22 in favore dei padroni di casa.

Non possiamo approcciare le partite in questo modo peccando di nervosismo anche nei momenti in cui abbiamo dimostrato di poter essere superiori ai nostri avversari” ha dichiarato Daniele MontellaNel secondo tempo la squadra ha reagito dopo una prima frazione in cui molte cose erano andate storte; non possiamo permetterci però di concedere certe leggerezze che ci costano le partite. Ora non possiamo fare altro che rimboccarci le maniche e rialzarci con il lavoro durante la settimana. Il campionato è ancora lungo ma non possiamo più permetterci certi errori”.

Prossimo appuntamento per la Lazio sabato prossimo in casa al “CPO” Giulio Onesti contro la Rugby Rovigo.

 

Colorno, HBS Rugby Stadium - Domenica 29 Dicembre 2019
Peroni TOP12 - VII Giornata di andata

HBS Colorno v S.S. Lazio Rugby 1927 25-22 (14-5)

Marcatori: p.t. 5’ m. Pasini tr. Mantelli (7-0); 29’ m. Halvorsen tr. Mantelli (14-0); 40’ m. Marocchi (14-5) s.t. 42’ m. Cozzi tr. Bonifazi (14-12); 54’ cp. Mantelli (17-12); 64’ m. Da Lisca (22-12); 71’ cp. Bonifazi (22-15); 77’ cp. Ceresini (25-15); 79’ m. De Gaspari tr. Bonifazi (25-22)

HBS Colorno: Van Tonder; Chibalie (72’ Silva F.), Bettin, Afamasaga (77’ Borsi); Pasini; Mantelli (56’ Ceresini), Raffaele (15’ Lucchin); Halvorsen; Modoni (56’ Da Lisca), Ciotoli; Sarto (Cap.), Cicchinelli; Alvarado (67’ Fiume), Baruffaldi (46’ Silva M.), Gemma (43’ Singh)
All. Cristian Prestera

S.S. Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Marocchi (69’ Baffigi), Cozzi, Lo Sasso (Cap.), De Gaspari; Cantarutti (50’ Bossola), Albanese; Coronel; Duca, Giancarlini; Lomidze, Cacciagrano; Garfagnoli (64’ Forgini), Corcos (41’ Ferrara), Quiroga (78’ Giusti)
All. Daniele Montella

Arb. Schipani (Benevento)
AA1 Rossella (Roma); AA2 Imbriaco (Bologna)
Quarto Uomo: Poggipollini (Bologna)

Cartellini: al 39’ giallo ad Alvarado (HBS Colorno); al 75’ giallo a Lo Sasso (S.S. Lazio Rugby 1927)

Calciatori: Mantelli (HBS Colorno) 3/3; Ceresini (HBS Colorno) 1/2; Bonifazi (S.S. Lazio Rugby 1927) 3/4

Note: nuvoloso 5° - campo in ottime condizioni - circa 350 spettatori.

Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 4; S.S. Lazio Rugby 1927 1

Player of the Match: Davide Ciotoli (HBS Colorno)

 

Photo credit HBS Rugby Colorno

 

 

 

 

 

 

Domenica 19 Gennaio

II°XV  
S.S. Lazio Rugby 1927 v Arnold Rugby  31-10

U18 
S.S. Lazio Rugby 1927 v Partenope Rugby  24-29

 

 


 
 
 
 
 

Il Primo XV in Italia