19 Gen 2020, 21:36

La partita contro la Partenope attendeva una prova d’orgoglio dei ragazzi della coppia D’Annunzio - Filippucci, purtroppo il risveglio è arrivato troppo tardi.
Il primo tempo ha messo in evidenza la costanza degli avversari e la poca attenzione dei nostri che costantemente costruivano ma vedevano sfumare le proprie fatiche per errori banali.
Il secondo tempo si apre con la Partenope sempre a condurre il gioco ed i nostri incapaci di rispondere in modo costruttivo agli attacchi degli avversari.
A metà del secondo tempo la svolta, finalmente i nostri ragazzi si tolgono di dosso il torpore che li aveva condizionati per tutta la partita ed iniziano a costruire gioco.
Segnano una prima meta a cui risponde la Partenope con una ulteriore meta ed un calcio piazzato ma da quel momento in poi la Lazio controlla il gioco e mette a segno ben tre mete in quindici minuti.
Purtroppo il risveglio è arrivato troppo tardi e la partita finisce 24 a 29.
Speriamo che questa lezione sia di insegnamento ai ragazzi.
Da segnalare il rientro in campo di Cicconi dopo un lungo infortunio che non gli aveva permesso fino ad oggi di giocare in campionato (bentornato!) ed il saluto di Di Carlo in partenza per una lunga esperienza all’estero (buon viaggio!)