19 Feb 2020, 19:37

Domenica 16/2 la nostra u16 è scesa in campo per la prima partita "conference" del girone elite: avversari di giornata i Cremisi delle Fiamme Oro, squadra fisica e ben organizzata che conosciamo bene per averla già incontrata nel gironcino di qualificazione.
I biancocelesti partono subito molto bene, entrando in campo agguerriti e con la voglia di lottare su ogni Punto d'incontro; questo atteggiamento iniziale sorprende gli ospiti che subiscono due mete in pochi minuti, entrambe frutto della forte pressione nelle ruck - giocate rapidamente - e dalle abilità dei singoli nello sfruttare la continuità diretta dentro la difesa. Purtroppo nessuna delle due segnature viene trasformata. A questo punto, dopo lo scossone iniziale, le Fiamme cominciano a prendere le misure e a registrare la loro difesa rendendo più arduo trovare un intervallo utile da giocare: gli aquilotti, dal canto loro, si esaltano nelle difficoltà e trovano una splendida segnatura in cui tutti i ragazzi in campo toccano il pallone nel giro di due fasi e che si conclude con un riciclo esterno a un metro dalla touche dove il nostro mediano trova l'ultimo corridoio libero per andare a segnare. Anche stavolta, manca la trasformazione e si resta sul 15-0. Se fino a quel momento il gioco corale e l'attenzione ai dettagli ci avevano permesso di fare la differenza, nonappena questi vengono a mancare escono fuori le qualità degli ospiti che sono bravi ad andare a marcare due volte in poco tempo e prima della fine della frazione. Primo tempo che si conclude, dunque, sul 15-12. Nella ripresa i Biancoazzurri si ritrovano e dopo una lunga fase difensiva - nella quale non smettono di portare pressione sulla linea avversaria - recuperano un pallone da una ruck che riescono a portare fino oltre la linea per quella che è la meta del bonus, a cui non si aggiungono i due punti della trasformazione. La partita non è assolutamente chiusa e, infatti, dagli sviluppi di un calcio di punizione ben realizzato dall'apertura Cremisi il punteggio torna vicino 20-15. Entrambe le compagini danno il massimo per vincere la partita, con difese solide e aggressive che bloccano sul nascere le azioni avversarie, la stanchezza che comincia a farsi sentire non aiuta e si perde un po' la spettacolarità del primo tempo; tuttavia la grande determinazione dei ragazzi in campo ci regala un finale di partita eccitante in cui i padroni di casa riescono a trovare la quinta meta, mettendo 10 punti tra loro e gli avversari. Nonostante il risultato già segnato, quando arriva l'ultima azione della partita tutti e trenta i giocatori non ci pensano nemmeno un secondo a buttare la palla fuori, vogliono continuare a giocare e dare ogni goccia di sudore sul campo; alla fine sarà solo un pallone non controllato su un calcio e caduto in avanti a permettere al direttore di gara di fischiare la fine della gara. 25-15 in favore dei padroni di casa.
Poi, come sempre, ottimo terzo tempo realizzato dai nostri efficientissimi genitori che - di questo ormai siamo sicuri - non permettono a nessuno andare via affamato!