13 Lug 2020, 11:12

Roma- Saranno nove in totale, sette atleti interni più due invitati esterni di interesse U18, i giocatori della S.S. Lazio Rugby 1927 che entreranno a far parte dell’Accademia U18 di Roma nella prossima stagione.

Lazio che in questo modo risulta essere la a Società con più atleti convocati del centro sud Italia. Un risultato emblematico del grande lavoro svolto sul settore giovanile negli ultimi anni da parte della più antica società d’Italia.

Un risultato che arriva successivo all’annuncio dei quattro convocati biancocelesti con la Nazionale U20, che prenderanno parte al primo raduno del nuovo ciclo degli Azzurrini e che attesta, in questo modo, la Lazio come società di riferimento per il Rugby nazionale di alto livello.

Un florido vivaio giovanile e una Prima Squadra presente stabilmente, da oltre un decennio, nel massimo campionato di TOP12, connotano la società romana come un trampolino di lancio per i giovani giocatori Italiani di alto livello.

Siamo molto contenti per questo importante risultato che è il frutto di tutto il lavoro svolto negli anni all’interno del nostro vivaio” ha dichiarato il Presidente del settore giovanile della Lazio Ivo MazzucchelliLa più grande crescita per questi ragazzi dovrà essere mentale oltre che tecnica, in questo momento così importante del loro percorso”.

Tutta la società si congratula e fa un grande in bocca al lupo a Matteo Bianco, Christian Calabrò, Marco Colangeli, Valerio Cordì, Niccolò Evangelisti, Gabriele Moscioni e Lorenzo Palmigiani selezionati per l’Accademia di Roma e a Antonio Ferrante e Leonardo Sodo Migliori che in qualità di atleti AMI (Attività di Monitoraggio Atleti di Interesse U.18) prenderanno parte all’attività dell’Accademia.

 

 


 
 
 
 
 

Il Primo XV in Italia