04 Dic 2020, 13:25

Roma – Secondo impegno ufficiale in campionato per i biancocelesti di Carlo Pratichetti che domani scenderanno in campo allo Stadio Mirabello di Reggio Emilia contro la formazione del Valorugby Emilia.

Per la Lazio si tratta della seconda gara ufficiale in questa stagione, dopo la sconfitta della terza giornata interna contro il Mogliano, unica gara disputata finora a causa del rinvio dei restanti tre match.

Una sfida difficile per la formazione romana che potrà contare su diversi rientri in ruoli chiave che erano stati inizialmente assenti nella prima sfida di due settimane fa contro il Mogliano all’Acqua Acetosa.

In prima linea rientrerà dal primo minuto Andrea Bolzoni nel ruolo di pilone destro, mentre nel reparto di terza linea ritrovano una maglia da titolare Luca Ercolani e Gianmarco Duca, con quest’ultimo che indosserà la fascia da capitano complice la contemporanea assenza di Carlo Filippucci fermo ai box per un problema fisico.

La sfida di domani vedrà inoltre l’esordio per il nuovo acquisto biancoceleste Ricardo Wagner, flanker argentino proveniente dal club del San Luis che inizierà la sfida in campo dal primo minuto.

Nel triangolo allargato confermati invece Marcello De Gaspari e Umberto Marocchi, mentre Francesco Bonavolontà ex della sfida, chiuderà la formazione indossando la maglia numero 15.

Affronteremo domani probabilmente la squadra più forte di questo campionato, una formazione attrezzata per vincere il titolo” ha dichiarato coach Carlo PratichettiQuella di domani sarà una sfida difficile che ci permetterà di far fare esperienza ai tanti giovani che abbiamo in campo, per mettere minuti in vista delle partite che dovremo vincere che ci attendono nei prossimi mesi”.

Fischio d’inizio anticipato alle 14.30 agli ordini del direttore di gara Luca Trentin.

S.S. Lazio Rugby 1927: Bonavolontà; De Gaspari, Gianni, Montemauri; Marocchi; Granella, Esteki; Duca (cap); Ercolani, Wagner; De Lorenzi, Cacciagrano; Bolzoni, Ferrara, Di Roberto.

A disposizione: Liguori, Gisonni, Paparone, Giusti, Asoli, Marucchini, Cristofaro, Baffigi

 


 
 
 
 
 

Il Primo XV in Italia