07 Feb 2021, 18:58

Mogliano Veneto (TV) - Termina 23-16 per il Mogliano la sfida del terzo turno di ritorno del PeroniTOP10, con i biancocelesti che portano a casa un punto al termine di una partita coraggiosa giocata dal XV di Carlo Pratichetti.

Al triplice fischio i padroni portano a casa una vittoria sofferta, contro una Lazio che ha pagato probabilmente, nell’andamento finale della partita, un primo quarto d’ora in cui il Mogliano ha concretizzato subito in punti pesanti le tre occasioni avute ed una seconda frazione di gioco in cui i biancocelesti hanno dovuto giocare per oltre mezz’ora di gioco con un uomo in meno per un espulsione.

Nel primo tempo dopo un inizio di partita in salita, con il Mogliano subito in vantaggio sopra break dopo un quarto d’ora, una Lazio coraggiosa riusciva a reagire e a concretizzare le occasioni avute siglando una meta e due calci di punizione. Squadre che andavano a riposo a fine tempo sul 20-13 in favore dei padroni di casa.

Nel secondo tempo dopo un avvio positivo dei biancocelesti, la Lazio rimaneva in 14 per un cartellino rosso inflitto al terza centro Kevin Cacciagrano che il Mogliano   capitalizzava subito con un calcio piazzato trasformato, allungando così nello score e riportandosi sopra break.

Nella parte centrale del secondo tempo la Lazio con un uomo in meno sfoderava una gran difesa contro gli attacchi dei padroni di casa, riuscendo a sventare diverse occasioni da meta con i propri uomini di mischia autori di una prova davvero gladiatoria.

A cinque minuti dal termine una Lazio ancora propositiva si riportava a distanza di break con il piede di Giovanni Montemauri, riaprendo la partita nonostante l’inferiorità numerica.

La partita si concludeva però con la vittoria della squadra veneta, nonostante i tentativi finali di rimonta da parte dei biancocelesti.

Lazio che porta a casa un punto dallo stadio “Quaggia”,il primo della stagione, un’iniezione di fiducia in vista delle prossime sfide che attendono la formazione romana.

"La squadra ha mostrato grande determinazione in campo anche nel momento in cui è rimasta in quattordici provando a recuperare la partita in tutti i modi, con una grande difesa e consistenza nelle fasi statiche "ha dichiarato il presidente della Lazio Alfredo Biagini "Dispiace per la sconfitta, peccato per alcuni episodi che hanno condizionato la partita nel punteggio. Nella partita di oggi abbiamo però ritrovato dei giocatori importanti che insieme ai più giovani stanno trovando finalmente continuità, proseguendo così nella crescita collettiva che oggi in campo si è vista nuovamente".

LA CRONACA DEL MATCH: Ad inizio match al 3’ minuto Brian Ormson portava avanti il Mogliano dalla piazzola, trasformando un calcio di punizione centrale concesso dal direttore di gara Luca Trentin.

All’8 minuto Brian Ormson centrava nuovamente i pali su calcio di punizione, sfruttando un’ingenuità biancoceleste per un fuorigioco su calcio di liberazione.

Al 15’ il Mogliano puniva ancora i biancocelesti, siglando in questa occasione la prima marcatura dell’incontro con il trequarti ala Abanga, che trasformato da Ormson portava i padroni di casa avanti sul 13-0.

La reazione biancoceleste arrivava al 30’ con la marcatura che riapriva la partita: su una rolling maul ottimamente impostata da rimessa laterale Miguel Leiger concretizzava la prima marcatura dell’incontro, che trasformata riportava i biancocelesti in partita sul 13-7.

Quattro minuti più tardi il Mogliano si riportava però sopra break, con la segnatura pesante realizzata dalla mischia in avanzamento e finalizzata dal tallonatore Rosario al 34’.

Nel finire della prima frazione una Lazio determinata si riportava però sotto nel punteggio, con due calci di punizione ravvicinati trasformati dal mediano d’apertura Giovanni Montemauri, che spostavano lo score sul 20-13 con cui le squadre andavano a riposo.

Nella seconda frazione di gioco dopo un buon avvio di ripresa da parte dei biancocelesti il direttore di gara infliggeva un cartellino rosso contro il numero 8 della Lazio Kevin Cacciagrano, lasciando così la formazione romana in 14. Sul successivo calcio di punizione il Mogliano allungava nello score con il piede di Ormson per il 23-13.

A cinque minuti dal termine una Lazio costantemene in attacco si riportava a distanza di break ancora con il piede di Giovanni Montemauri, riaprendo ancora la partita nonostante l’inferiorità numerica.

 

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - Domenica 7 febbraio 2021

Top 10, XII giornata

MOGLIANO RUGBY 1969 v LAZIO RUGBY 1927 23 – 16 (20 - 13)

Marcatori: pt. 3' cp. Ormson (3-0); 6' cp. Ormson (6-0); 12' m. Abanga tr. Ormson (13-0); 29' m. Leiger tr. Montemauri (13-7); 33' m. Rosario tr. Ormson (20-7); 39' cp. Montemauri (20-10); 44' cp. Montemauri (20-13);

st. 50' cp. Ormson (23-13); 79' cp. Montemauri (23-16);

MOGLIANO RUGBY 1969: Ormson; Stella (55'-56' Jacono) (58' Jacono), Drago (58' Zanatta), Cerioni, Abanga; Ormson, Garbisi (58' Fabi); Finotto, Corazzi (Cap.), Zago (51' Derbyshire); Baldino (51' Sutto), Bocchi; Michelini (74' Spironello), Rosario (37' Appiah), Ceccato A.

all.: Salvatore Costanzo

LAZIO RUGBY 1927: Bonifazi; Scardamaglia, Vella (70' Baffigi), Mattoccia, De Gaspari; Montemauri, Esteki; Cacciagrano, Ulisse, Riccioli; Delorenzi (25' Wagner), Damiani; Leiger (56' Liguori), Ferrara, Di Roberto (66' Giusti)

a disp: Giusti, Gisonni, Liguori, Asoli, Wagner, Colangeli, Cristofaro, Baffigi

all: Carlo Pratichetti

Arb. Luca Trentin (Lecco)

AA1 Matteo Franco (Pordenone), AA2 Alex Frasson (Treviso)

Quarto UomoAntonio Merendino (Udine)

Cartellini: 50' cartellino rosso Cacciagrano (Lazio)

Calciatori: Ormson 5/5 (Mogliano Rugby 1969); Montemauri 4/4 (Lazio Rugby 1927)

Note: Pomeriggio piovoso, temperatura non molto fredda, terreno di gioco molto pesante, partita disputata a porte chiuse per emergenza Covid-19.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 4; Lazio Rugby 1927 1

Player of the match: Ormson (Mogliano Rugby 1969)

 

Photo credit Alfio Guarise - Rugby Mogliano

 

 


 
 
 
 
 

Il Primo XV in Italia