16 Apr 2014, 11:21

Difficile descrivere con poche righe il Torneo di Parma. Difficile perché, oltre alle partite disputate bisognerebbe raccontare un ambiente, un’atmosfera ed una gioia (dei piu’ piccoli come dei piu’ grandi) che ha visto coinvolti tutti a partire dai nostri ragazzi fino agli allenatori, i dirigenti e tutti i genitori che hanno partecipato alla XXVI edizione del Memorial Amatori.

Ma andiamo con ordine...ritrovo e partenza davanti al Giulio Onesti il sabato mattina con le nostre giovani aquile alla loro prima trasferta lontano da casa. Emozione, sorrisi e grandi risate ci accompagnano per tutto il viaggio che scorre veloce fino all’arrivo alla Cittadella del Rugby di Parma dove cominciamo a prendere conoscenza dell’impianto che ospitera’ il Memorial Amatori. Saranno ben 24 le formazioni che scenderanno in campo provenienti da tutta Italia.

Sveglia all’alba, colazione e di corsa verso i campi in attesa dell’inizio del torneo che ci vede nel gruppo C insieme al CUS Verona, il Cernusco ed i Lions Amaranto Livorno. Girone molto equilibrato che vedra’ la Lazio Rugby qualificarsi al terzo posto dopo una sconfitta, 2-0 dal CUS Verona, e due pareggi rispettivamente contro il Cernusco ed il Livorno entrambi per 2-2.

Tutte le gare sono state molto equilibrate e ben giocate dai nostri ragazzi che hanno risposto colpo su colpo agli avversari. A dispetto del risultato, ottima prestazione anche contro il CUS Verona che ha avuto la meglio solamente nei minuti finali.

Girone successivo amaro con due pesanti sconfitte contro le Formiche Pesaro (5-0) ed il Petrarca Padova (5-0)

Ancora una sconfitta (2-0) ma un’altra buona prestazione nell’ultima sfida del torneo contro il Rugby Varese.

Al di la’ delle sconfitte, nel minirugby si vince sempre anche quando si perde, il XXVI Memorial Amatori ci ha regalato una Under 8 in netta crescita, un gruppo sempre piu’ unito dentro e fuori dal campo, le tre mete di Romano Orsini, la prima sudata, desiderata, attesa e decisamente voluta meta di Daniele Liberatore e lo storico placcaggio di Edoardo Passalacqua (Davide contro Golia per far capire a chi non c’era) che ha salvato il risultato all’ultimo secondo della sfida contro il Livorno. Ultimo premio per i nostri ragazzi la foto insieme alla terza linea della nazionale Italiana di Rugby, Mauro Bergamasco.

Alle 17.00 tutti sul pullman che ci riporta a casa stanchi ma felici per questo intenso weekend che ha regalato a tutti noi “grandi”, il sorriso e la felicita’ di questi splendidi ragazzi.

I risultati:

CUS Verona - Pol. Lazio Rugby 2-0
Pol. Lazio Rugby - Cernusco 2-2
Lions Amaranto Livorno - Pol. Lazio Rugby 2-2
Formiche Pesaro - Pol. Lazio Rugby 5-0
Petrarca Padova - Pol. Lazio Rugby 5-0
Pol. Lazio Rugby - Rugby Varese 0-2

La formazione: Colantoni Alessandro, Dibari Jackson, Lepore Marco, Liberatore Daniele, Orsini Romano, Pandimiglio Vittorio, Passalacqua Edoardo, Sassara Niccolo, Rouse Giacomo Charles, Ranalletta Gabriele